Nuovi Scenari

Negli ultimi tempi si dibatte molto sul futuro della comunicazione, tra “tragiche” prospettive che delineano l’assuefazione ai tradizionali media e la continua ricerca della creatività più estrema, le aziende e i professionisti cercano di afferrare al meglio quei segnali deboli che potrebbero fare la differenza per le future strategie.

internet

Economia virtuale

Con lo sviluppo delle tecnologie informatiche e lo sviluppo di nuove vie di comunicazione si parla del passaggio da un’era industriale ad un’era "virtuale". Il termine virtuale assume un significato di interazione e di adattabilità.
Una cosa virtuale tende ad eliminare le barriere fisiche che impediscono ad una cosa reale di spostarsi nello spazio e nel tempo. La cosa virtuale quindi può essere presente in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
La condizione fondamentale per la realizzazione di un’economia e di una società virtuale è la capacità di far circolare nel modo più veloce ed efficiente possibile le informazioni.

Lo sviluppo dei mercati virtuali offre indubbi vantaggi in termini di:

  • abbattimento della barriera spazio: il mercato Internet rappresenta la possibilità di raggiungere una dimensione globale. Si possono così raggiungere nuovi mercati e clienti di tutto il mondo.
  • abbattimento della barriera tempo: il mercato Internet dà la possibilità di svolgere delle operazioni in qualsiasi momento e di velocizzare l’esecuzione delle transazioni. Ad esempio permette di ridurre il ciclo ordine-vendita-consegna.
  • riduzione notevole dei costi: il mercato Internet dà la possibilità di ridurre tutta una serie di costi sia di comunicazione, sia di organizzazione interna, sia soprattutto per la realizzazione di una transazione dalla fase di ricerca e selezione, a quella di contrattazione e ordinazione, alla produzione fino alla spedizione del bene e al controllo della regolarità dell’effettuazione della transazione stessa.
  • incremento della competitività: il mercato Internet permette all’impresa di acquisire nuovi strumenti per competere con le altre imprese a livello globale. Inoltre permette di effettuare marketing personalizzato verso determinati target di clienti, o persino individualmente.

Operatori

Nel mercato virtuale, si trovano ad operare tutta un’ampia fascia di operatori:

  1. i produttori, che grazie al commercio elettronico business-to-business possono conoscere mercati ed economie che consentono loro di accorciare distanze e tempi di consegna;
  2. i commercianti, che nella vendita al dettaglio business-to-consumer possono offrire prodotti e servizi al mondo intero, 24 ore su 24, superando barriere spaziali e temporali a costi molto contenuti;
  3. l’utente privato, che può fare shopping acquistando dove vuole prodotti di ogni genere, a prezzi contenuti, eseguendo gli ordini direttamente da casa;
  4. le grandi organizzazioni, che, grazie allo sviluppo della vendita via Internet, devono operare un consistente aggiornamento tecnologico per l’integrazione dei vari sistemi informativi aziendali per la logistica, per la comunicazione coi fornitori, per l’evasione degli ordini e per la movimentazione di merci, dal produttore al consumatore rivoluzionando con convenienza l’intera catena produttiva;
  5. le istituzioni, ad esempio le banche, che devono rinnovarsi per fornire un insieme di servizi on line per favorire la movimentazione di denaro da un conto corrente all’altro, dal cliente al fornitore e da banca a banca

Senza alcuna ombra di dubbio Internet sarà presente, da reputare però come strumento utile e profittevole e non come un immenso oceano in cui perdersi!

SL è la nuova dimensione del marketing e le imprese non possono ignorarla.

All’impresa, già oggi, si prospetta il “dilemma”:

...ENTRARE O NON ENTRARE IN SL?

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 License.